Where She Went

Where She Went - Gayle Forman Non posso non dare quattro stelle ad un libro che è riuscito a fermarmi il cuore numerose volte durante la lettura. Il dolore di Adam in questo testo diventa nostro. E' così ben delineato che non si può far a meno di soffrire insieme a questo cuore infranto. Un testo straordinario e con un lieto fine per cui bramavo. Non poteva finire diversamente... ma gli anni lontani, sono stati strazianti per il povero Adam e noi li riviviamo insieme a lui con una vena malinconica. Spesso Adam si ripete, ed a volte l'ho trovato fastidioso. Non so quante volte ho letto frasi che ripetevano l'ascesa degli Shooting Stars e mi hanno fatto innervosire. Ma essendo il POV di un uomo distrutto, che ripercorre le tappe degli ultimi tre anni, è inevitabile che si soffermi sull'ascesa della sua band in maniera estenuante.

L'amore per Mia è puro, unico, stupendo... non vi sono parole per descriverlo. Mi ha toccato il cuore e solo per questo merita un voto completo. Per non parlare delle emozioni che ho provato, quando i due si sono incontrati ho sentito la stessa ansia, dolore ed amore di Adam.

Mia, non posso recriminarle nulla... è stato doloroso l'allontanamento, e spesso nella vita non si hanno finali positivi, ma essendo un libro incentrato sul dolore della perdita non poteva finire negativamente. Sì life's a bitch, ma con ciò non significa che la vita lo sia sempre. Che non ci regali mai emozioni, battiti, lacrime di gioia. Sarebbe una delle bugie più grandi mai sparate dal genere umano!

Tre Parole Mia and Adam <3

You've ruined me... that hurt so much!

"I'm scared of losing you," she said in the faintest of voices.
"I said 'irrational' fears. Because that's not gonna happen"

"Because I hated you."
"Hated me? Why?"
"You made me stay."

- But I'd do it again. I know that now. I'd make that promise a thousand times over and lose her a thousand times over to have heard her play last night or to see her in the morning sunlight. Or even without that. Just to know that she's somewhere out there. Alive.

First you inspect me
Then you dissect me
Then you reject me
I wait for the day
That you'll resurrect me..

Hate me
Devastate me
Annihilate me
Re-create me


- It's no longer an angry plea shouted to the void. Right here, on this stage, in front of eighty thousand people, it's becoming something else.
THIS IS OUR NEW VOW!.